Va dove ti porta... l'ormone?

Immagine Immagine Immagine
Kurokage

Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 09/07/2013, 16:28

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Immagine

Partimmo.
Lex sapeva dove ci stavamo dirigendo.
Io no.
E per questo non stavo più nella pelle.
Doveandiamodoveandiamodoveandiamo??? gli chiesi sempre più eccitato.
Volare con lui era magnifico.
Aggrappato a lui, come se stessi per morire (cosa che non sarebbe mai successa una seconda volta), sentivo le sue ali sbattere fluide, e, per un istante, mi venne la voglia di prenderne di nuovo il controllo.
Non gli avrei fatto male, questa volta non gli avrei deviato il percorso, ma aveva detto che le sue ali erano il suo punto debole.
Volevo passare le mie mani su di loro, sentire la loro morbidezza ancora una volta.
Caduto o no, se avessi potuto, avrei lasciato a Lex quelle ali nere.
Togliendo il fatto che al sottoscritto il nero piaceva, Lex era... tremendamente sexy.
Non facemmo molta strada, però.
Di fianco alla scuola, c'era un piccolo boschetto, ed in mezzo ad esso, una piccola casetta.
Questo luogo una volta apparteneva alla scuola, e la casetta era ancora un deposito attrezzi.
Con lo scorrere del tempo, questo luogo fu dimenticato anche dal proprio custode, e, grazie a dei bricconcelli che bigiavano la lezione, era tornato a vivere.
C'erano "leggende" su questo posto.
Erano varie e discordanti.
Da un "se non si tengono gli occhi aperti, può saltare fuori il diavolo ed aggredirti!" ad un "Si racconta che fosse la casa degli angeli".
Finzioni. Belle e buone.
Ma se Lex voleva vivere li, allora avrei anche potuto aggiungerne una nuova.
"Si dice che li dentro ci viva un angelo..."
Feci una risatina mentre entravamo.
Bene, ed ora? chiesi sapendo già cosa sarebbe successo.

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 14/07/2013, 17:09

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Rimasi a fissarlo per qualche momento, ma era così bello che faticavo a staccargli gli occhi di dosso. Non credevo che i momenti in cui mi sarei perso a riflettermi nei suoi occhi presto sarebbero diventati così eterni. Mi sembrava di essere fermo ad osservarlo da sempre quando lui parlò.
Non sentii la sua voce. Non riuscivo a rispondere, ero stranamente frastonato e confuso. Ero...allegro.
Sì, allegro. Anzi su di giri. Avevo l' adrenalina che mi scorreva nelle vene, ma ero troppo teso persino per lasciarla sfogare.
Cercando di nascondere la mia agitazione cominciai a guardarmi attorno.


Sì, credo che questo posto vada bene!
Tentando di non dare troppo peso all' indubbia faccia imbarazzante che stavo sicuramente facendo, mi avvicinai a Misaki. Ero a soli pochi passi da lui, dal suo viso.
Passargli, così, tranquillamente le mani tra i capelli era una cosa che mi aveva letteralmente ossessionato nelle ultime settimane.
Sorridendo, parlai

Misaki...Mi concederesti un pò del tuo tempo? Era una domanda così inutile e retorica.
Incrociano i suoi occhi lasciai la mia mente viaggiare.


Solo qualche attimo fa il tuo corpo era stretto contro il mio.
Solo qualche secondo fa potevo ancora percepire il tuo delizioso respiro sul mio collo.
Ho una fottisima voglia di riavere le tue mani addosso...
Non mi importava che mi ascoltasse, non mi interessava nulla.
Volevo solo svuotare la mia testa da tutto.
Volevo solo Misaki.
Il resto poteva aspettare...

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 15/07/2013, 14:44

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Mi chiese se potevo concedergli un po del mio tempo.
Lo guardai male.
Mi stai prendendo per il culo? gli dissi istintivamente.
Sono secoli che non mi succede della così bella roba e tu vuoi solo un po del mio tempo?
Lessi il suo pensiero, e mi avvicinai apposta.
Misi le mie mani nei suoi capelli e li strinsi forte, quasi come se li dovessi strappare.
Lo tirai a me e lo baciai appassionatamente.
Ti do tutto il tempo del mondo. dissi staccando di pochissimo le mie labbra da lui.
Poi, ripresi a baciarlo.
Non avevo ne il tempo ne la voglia di staccarmi da lui.
Mi strinsi più forte.
Di nuovo, mi venne il forte desiderio di toccargli le ali.
... In questo momento ero troppo impegnato in altro, però.
Volevo il suo tocco, volevo il suo respiro, volevo lui su di me.
Lo volevo. Punto.
Non sarei riuscito a resistere per molto, così, di malavoglia, mi staccai da lui.
Bene, dissi voltandomi per nascondere il rossore che era avvampato sulle mie guance
che si fa ora?
Volevo andare dritto al punto, volevo che mi stuzzicasse, volevo sentirlo dentro di me, volevo che mi torturasse non facendolo mai...
No, non sapevo quello che volevo.
Lussuria saltami addosso, e ti prego, corrodimi fino all'osso! pensai con un sorrisino.
Infondo, da quando avevo conosciuto Lex, era diventato quello il mio motto...

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 15/07/2013, 16:37

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
L'idea di divorarlo non mi sfiorava nemmeno.
Diciamo che, beh, avevo solo una fottutissima voglia di sbattermelo fino a lasciarlo senza fiato, sconquassandolo dall' interno e marchiandolo come mio, come farebbe un animale.
Ecco, possessivo sembra quasi un eufemismo a dirla tutta. Mi sentivo davvero una bestia, pronta a piegarlo ai miei desideri e a legarlo a me per l'eternità.
Sentirlo mentre mi toccava mi rendeva quasi impossibile trattenermi, e avvertire la libido nella sua mente mi faceva tremare.
Sarei riuscito a fermarmi? Sarei riuscito a non diventare un corpo mosso solo dall' ansito e dall spasmo di farlo mio? Di reclamarlo come se mi fosse necessario come l'aria stessa?

Chiusi gli occhi, respirando a fondo. L'aria fresca mi arrivò ai polmoni come una tempesta.
Lentamente. Molto lentamente li riaprì.
Il suo sguardo ancora su di me, le sue mani che mi accarezzavano pian piano, quasi timidamente.
No.
Ora ne ero certo. Volevo che le cose andassero diversamente, almeno questa volta. Solo questa volta.
Fu sciocco, lo so, ma non riuscii a trattenermi
Misaki... iniziai, un grosso nodo alla gola, quasi stessi per soffocare Faresti l'amore con me..? Ecco! Era fatta. Ora non potevo più rimangiarmi nulla!

Bene..ora sono ufficialmente fottuto.
Dio... sono nella merda fino al collo...
Non riuscivo a vedere la faccia di Misaki, alle mie parole mi aveva immediatametne privato del suo sguardo.
L'ansia mi divorava, e il tremore delle sue spalle non mi faceva presagire nulla di buono.


Venit insanus corde meo cursum gens probari non possunt.
Presentis exilii finis meus es tu.

Spoiler: show
Chiedo immensamente perdono per illatino! ma volevo troppo metterlo!
allora premetto che non faccio più latino da 3 anni! per quanto lo ami e lo abbia sempre amato, ho fatto una fatica boia, dopotutto orami faccio solo giapponese o inglese!
Spero vivamente sia giusto!
ora non ho tempo di controllare su libri vari di latino!Dx
Comunque se non ho sbagliato ha tradurre- e in caso mi scuso- dovrebbe essere << Il mio cuore impazzito corre una gara che non può vincere.
Tu sei il mio traguardo alla deriva. >>

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 15/07/2013, 17:08

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Quando mi chiese se volevo fare l'amore con lui, mi andò di traverso la saliva.
Quasi stramazzai a terra.
Respiravo come un deficiente, per cercare di riprendere il controllo.
A... amore? dissi preso in contropiede.
Questa non me l'aspettavo.
Il "tiranno" si era piegato.
Bloccando un attimo i miei pensieri, mi dissi:
Cazzo, ma vuoi vedere che Davide ha davvero sconfitto Golia con sampietrino?!
Sbloccando l'accesso, dissi a Lex, rimanendo voltato in modo che lui non potesse vedermi:
A... Avresti fatto meglio a non chiederlo.
La mia voce tremava.
Ero imbarazzato fino all'osso.
Nemmeno io avevo mai detto queste parole.
Già, nemmeno io.
I-Io... cioè, ecco... credo...
Non sapevo cosa dire.
In ogni caso sapevo non ci sarebbe andato piano.
Ma dalla sua bocca erano uscite delle parole così... dolci...
Per un'attimo mi passo davanti gli occhi l'immagine di quel Lex, e poi, realizzai una cosa.
Frena un attimo, Lex. gli dissi rimanendo girato.
Mi ha chiesto di fare l'... l'a....l'am... insomma, quello che mi hai chiesto!
Non riuscivo a pronunciare quella parola.
Perché pronunciarla avrebbe significato solo una cosa...
Questo vuol dire che.... tu... tu... mi ami?
Non sapevo se essere più scandalizzato o shoccato.
Nel profondo, speravo dicesse "Si", ma se lo avesse detto, come l'avrei presa?
Bene? Male?
Cosa cambiava dal pensare al sentirsi dire quelle parole?
Molto.
Mi disse una voce che non riconoscevo.
Ero rosso di imbarazzo e vergogna.
Mi sentivo tornato umano.
E solo allora realizzai che, anche se poco, anche se era solo un piccolo semino,
io provavo amore per lui.

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 15/07/2013, 17:32

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Che cosa cazzo gli avrei dovuto rispondere?

bene, sentiamo cervello. Adesso visto che tu ci hai messo in questo casino, dimmi, che idea hai per tirarcene fuori?

Lo amavo? Non lo so. Dannazione non avevo nemmeno messo in conto di potermi affezionare ad un pesce rosso, di certo non mi ero minimamente posto il problema dell' amore, almeno dopo William.
Le sue parole mi avevano confuso. Le mie parole mi avevano confuso.
Ero spiazzato.
Dopo secoli non sapevo cosa fare, cosa dire, cosa era giusto. Per me.

Di certo affermare che sì, lo amavo sarebbe suonato falso, perchè nemmeno io sapevo bene cosa provare, cosa potevo o dovevo provare per lui.
Ma dirgli di no sembrava altrettanto sbagliato. Quelle parole non mi sarebbero uscite di bocca se non ci fosse stato qualcosa alla fonte.

Ero letteralmente terrorizzato.
Da me stesso, dai miei sentimenti, se davvero di sentimenti si poteva parlare.

L'unica cosa di cui ero sicuro era che non volevo ferirlo, non potevo. Non me lo sarei mai perdonato.
Ma non sarei nemmeno riuscito a rispondere a quella sua domanda con superficialità per sfuggire da quello scomodo impiccio.


Sei un coglione, Lex. hai rovinato tutto!

e se davvero era così? E se davvero lo avevo fatto per farlo scappare, per paura di legarmi a lui e dimenticare così il mio unico e solo William?

No, no! Non ci volevo credere! Non ci volevo pensare! Non poteva andare così! Non doveva! Assolutamente.

Ero sicuro di avere un viso a dir poco sconvolto quando parlai di nuovo


Non lo so.
Mi...mi dispiace Misaki..
Non lo so.
Mi dispiace...Non posso risponderti...
Mi dispiace...davvero..mi dispiace..mi dispiace...mi dispiace....mi dispiace....
Bingo! Sto davvero andando fuori controllo!?
E no, la follia non è esattamente una buona scelta...e sì, non è poi nemmeno molto attraente...
Assolutamente. Mi imposi solo una cosa. Non mi sarei mai, mai e poi mai mostrato in ginocchio davanti a lui.
Solo William mi aveva visto distrutto.
Volevo concedergli almeno questo, a Will. Un momento solamente nostro...

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 15/07/2013, 18:20

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Speranza.
Il dizionario citava:
Attesa viva e fiduciosa di un bene futuro;
Persona, cosa in cui si spera.

Nessuno sapeva che i dizionari sbagliavano.
Speranza... attesa viva e fiduciosa di un bene futuro...
No, era completamente sbagliato.
La realtà era questa:
Speranza: cosa che, se non ricambiata, ti distrugge la vita facendoti a pezzi con la realtà.
Questa era decisamente una definizione migliore.
Non lo so... mi aveva detto.
Avevo smesso di sentire dopo queste parole.
Mi sentivo male, come se qualcosa si fosse rotto.
Avrei dovuto sbrigarmi a dare del fottuto diserbante su quel dannato semino.
Cercai di ricompormi, ma non ci riuscii granché.
Meglio così. dissi ridendo e scavandomi la tomba da solo.
Le cose serie sono una tale seccatura... dissi buttandomici dentro a capofitto.
Po ricordai.

<<Ne, Misaki!!!>>
<<Dimmi Shi.>>
<<Come si dice "Ti amo" in gi..gi... umh..>>
<<Giapponese?>>
<<Si, esattamente!>>
<<Si dice "Ai shiteru">>
<<Umh.. allora..>>
<<Cosa, Shi?>>
<<Misaki, A-Ai shiteru!>>

Mi ripresi.
... Shi-chan... dissi arrabbiandomi...
Non sapevo bene il perchè.
Ma mi stavo arrabbiando.
Con Lex, con me, con Shiranui.
Mi stavo arrabbiando con tutto il mondo.
Però in un piccolo pezzetto di me, mi sentivo una merda.
Arrabbiarsi persino con i morti... ci voleva fegato.
Il mio cervello odiava Lex.
Io non ero pronto ad andare avanti.
Qualcosa, o per meglio dire qualcuno, dentro di me, però, lo aveva fatto.
Che situazione di merda. dissi ancora più incazzato.
Mi voltai.
Non guardai nemmeno Lex negli occhi.
Un altro dei suoi "mi dispiace" e lo avrei preso a botte.
A botte sul serio, però.
A testa alta e sguardo vuoto, degno del conte che ero stato, mi diressi verso l'uscita.
Speranza... non era un coltello a doppia lama.
Era "frutto del Demonio".
Ti faceva crede e sognare anche quando non volevi.
E poi, ti ripagava nel più crudele dei modi.
Lex mi aveva detto di smetterla di vivere nel passato.
E aveva ragione.
Ma, dimmi Lex,
Cosa fai quando è il passato, l'unica cosa che ti fa vivere?

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 15/07/2013, 19:49

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
*CRASH!* No, davvero. Il mio cuore poteva davvero spezzarsi per così poco!? Evidentemente sì.

Lo vedevo allontanarsi, era quasi sbiadito al mio sguardo.
Ma perchè? Io vedevo benissimo! Anche a leghe di distanza.

Cazz..! Stavo piangendo! Stavo fottutamente piangendo?! Io!
Dannazzione!
Non volevo corrergli dietro, non ne avevo la forza. E non volevo farlo perchè...
Perchè avevo paura. Avevo paura delle conseguenze e delle sue risposte. Cosa mi avrebbe detto poi Misaki quando gli avrei confessato di amarlo?
Perchè ormai non potevo negare che qualcosa di veramente importante c'era, e sarebbe cresciuto, diventando più forte, travolgente, innegabile.

E io volevo negarlo. Dovevo negarlo.
Perchè io non sarei mai stato abbastanza, non sarei mai stato giusto, non sarei mai stato lui, Shiranui.
Solo il suo nome nella testa mi procurava rabbia!
E perchè poi? Misaki mi sconvolgeva, mi travolgeva, non lo nego.
Ma lo conoscevo da quanto? Qualche settimana? Sì.
Avrebbe dovuto essere un niente per me. Allora perchè stavo così?
Perchè cavolo ero così...geloso?
Ero geloso. Inimmaginabilmente geloso.
La gelosia stessa, primordiale e animale sembrava corrodermi le viscere.
Basta. Non dovevo pensarci. Non dovevo fare niente.

Senza potermi fermare e senza averlo calcolato mi ritrovai così, seduto per terra, con le gambe rannicchiate, vicino al viso, le braccia intorno alla testa, che sembrava sul punto di espodere e un grande vuoto dentro.

Stavo ancora piangendo?
Non lo so. Può darsi...Ero troppo confuso per capirlo, per pensare razionalmente.
Una vocina dentro di me si fece prepotente...


Perhè, cazzo! Perchè! Perchè Misaki! Perchè mi fai stare come lui! Mi porti in Paradiso e poi all' Inferno!
Perchè assomigli così tanto a William!

mi bloccai, annaspando. Un groppo alla gola. Troppo pesante da mandare giù.
No. Non era così.
Era impossibile.
Menzogne! diceva il mio cervello, ma il mio cuore tremava di paura...

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 15/07/2013, 20:48

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Me ne ero andato.
Stavo tornando a scuola.
Senza niente.
Senza emozioni.
Vuoto.
Allora perchè cazzo mi sento così male?!
Dannazione! dissi incominciando a prendere a pugni un albero
Dannazione! Dannazione! 'Fanculo! stavo male.
Stavo di merda.
Sapevo qual'era l'unica soluzione a questo pasticcio.
Mettendomi le mani nei capelli e arruffandomeli, mi diressi di nuovo verso Lex.
Correvo più che potevo per raggiungerlo.
Sapevo di averlo ferito.
Ma non credo che stessa male quanto me, dato che ero stato io quello che aveva preso la decisione.
O almeno pensavo.
Trovai Lex singhiozzante.
Seduto, con le braccia intorno alla testa.
Sembrava a pezzi.
E mi sentivo ancora di più una merda.
Mi avvicinai a lui.
Tolsi le sue mani dalla testa e feci in modo che mi guardasse dritto negli occhi.
Lo baciai.
Probabilmente era un bacio disperato, ma non ci diedi molta importanza.
Con la testa, scivolai verso il basso, in modo da nascondergli i miei occhi.
Ti amo. dissi in un sussurro.
Dannazione! Sei la persona più stronza ed opportunista che io abbia mai conosciuto. Sei egoista nel peggiore dei modi, possessivo in un modo oltraggioso, dolce in un modo fantastico e doloroso in un modo che mi spezza. avevo cominciato a piangere.
Tra i due, ero io quello a cui permettevo di piangere.
Non so quale sia il tuo problema, e questo mi distrugge. Parlami, DIMMELO!
Non sopporto vederti così. Sapere che la causa del tuo dolore sono io. Se devi soffrire per colpa mia, allora è meglio che tu mi uccida ora piuttosto che mai.
Alzai il mio volto rigato di lacrime, e con le dita asciugai delicatamente le sue.
Ti prego Lex...
Non voglio che tu faccia qualcosa. Solo.. uccidimi se devi soffrire. Non resisterei oltre.
E poi, dolcemente, gli dissi le parole che non avevo mai detto ad anima viva...
Lex, Ai shiteru...

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 16/07/2013, 11:55

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Mi sembrava di morire.
Il cuore mi martellava nelle tempie, pensieri prepotenti mi squarciavano l' anima e il petto.
Eppure lui era lì, stretto contro di me.
Non riuscivo a calmarmi, a resistere.
Dopo avergli sentito pronunciare quelle parole sentivo il mio cuore, recalcitante e frenetico, che mi divorava l' anima.

Volevo gridare.
Gridare il suo nome, giurare che l' amavo, e che nonostante tutto volevo tenerlo sempre con me.
Ma nonostante tutto non ci riuscivo. Puro terrore mi bloccava le parole in gola, frenandone l' impeto.
Temevo ciò che sarebbe stato.
Un ombra scura ci sarebbe sempre stata, tra me e Misaki.
Un incubo del passato, che ci strappava lentamente alla vita.

Ma io non potevo. Non riuscivo a staccarmi da quel passato. Da Lui. William.
E sapevo che per Misaki era lo stesso.

Sarei dovuto morire molto tempo fa...

Eppure, a dispetto di tutto, non riuscivo a staccarmi da lui.
Dalle sue parole. Dalla sua dolcezza.
Frenetico,pazzo, ebbro di lui, cominciai a baciarlo, ovunque, un' infinità di volte.
Sulle labbra, sul mento, sul naso e poi ancora, leccandogli le labbra, passandogli le mani tra i capelli.

Desideravo solo stringerlo a me e sussurrargli che sarebbe andato tutto bene.
Volevo baciarlo, per sempre, e fare l' amore con lui fino a non poterne più.

Stringendolo a me lo trascinai a terra, e lui, ancora stretto al mio petto, si strusciava contro di me, dandomi la più pura estasi.

Canticchiando al suo orecchio mi resi conto che sembra tutto così perfetto, giusto. E sbagliato allo stesso tempo.


Williampensai.

E come una corda di violino che si spezza, quella consapevolezza mi colpì in pieno come un fulmine

Mio dio. No. Tu sei...tu sei...sei lui?!
...William...
sussurrai, la sua mente troppo lontana per cogliere i miei pensieri

E avrei voluto gridare al mondo la mia gioia.
E avrei voluto urlare a pieni polmoni la mia disperazione.

Tu non sai nemmeno chi sono. Chi siamo NOI.
E non mi appartieni più...
Mio dio, io ti amo da morire Will, anzi, Misaki


Mai. Non gli avrei mai detto la verità su di noi, su di lui.
Sul nostro passato...

Io ti appartengo. Sono tuo, sempre...

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 16/07/2013, 13:05

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Piangeva ancora.
Non sapeva quanto ciò mi ferisse.
Tutto il suo corpo diceva che voleva gridare. Di gioia o dolore non lo sapeva, ma la sua mente lo bloccava.
Lex... gli dissi
Cominciò a baciarmi ovunque.
Labbra, mento, naso, e poi di nuovo leccandomi le labbra. Le sue mani sui capelli... era la cosa più bella che avessi mai provato.
Mi portò a terra con lui.
L...Lex... dissi muovendomi sotto di lui in un misto tra strusciamento e dimenamento.
Canticchiò qualcosa al mio orecchio, ma ero troppo preso dalla lussuria e dal piacere per capire di cosa si trattasse.
L'unica cosa che riuscii a percepire fu il suo pensiero.
William...
Qualcosa dentro di me si arrese, e qualcos'altro invece, si fece coraggio e uscì allo scoperto.
L...Lex... dissi con una voce che mi accorsi non essere la mia.
Istintivamente strinsi ancora più forte le mie mai ai suoi capelli, e lo baciai con altrettanta feriocia, come se fossero secoli che non lo facevo...
Dentro di me, però, si faceva strada una consapevolezza molto poco felice.
William... chi era questo William? Sapevo che era stato un pezzo di vita importante per Lex, tanto quanto Shiranui lo era stato per me.
Ma... chi era? Avevo paura di scontrarmi con lui, di non essere all'altezza.
E se fosse stato questo William la persona a cui quel Lex sorrideva?
Disse una vocina molto poco gentile.
Se così fosse stato, allora non avrei potuto fare altro che mettermi da parte.
Ma non avrei mai assicurato che, se questo William mi fosse capitato sottomano, non lo avrei ucciso.
La mia non era gelosia.
Il mio, era odio diretto.

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 16/07/2013, 15:58

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
D' istinto lo presi tra le braccia, alzandomi in piedi.
La luce nei suoi occhi, la forza dei suoi baci...
Lui. Era. William.

Sarei potuto scoppiare a ridere da un momento all' altro.
Il mio dolce, bellissimo, adorato William era di nuovo con me.

No, Misaki era con me.
E lui aveva lo stesso cuore di William. Era William.
Finalmente avevo ritrovato il mio amore; la cosa più bella di tutta la mia vita.

Tenendolo stretto a me, camminai verso la cascina del parco.
La forte convinzione che se l' avessi lasciato andare sarebbe scomparso per sempre, di nuovo.
Questo mio sogno tramutato in incubo.

Gli baciai il collo, mordicchiandolo alla giugulare.


William. William! Mi. Sa. Ki.

Mi accorsi che qualcosa in lui non andava, era distratto.
Mi arrabbiai.


No. Mi.Sa.Ki. mi hai appena detto di amarmi! Non ti permetto di pensare a quello! a lui. Shiranui!


Non era giusto. William, o meglio Misaki doveva essere solo mio.
Era solo mio!
nessuno mi avrebbe separato da lui di nuovo.

Io ero stato bandito per lui, avevo perso tutto.
E lo avrei rifatto,mille volte e mille volte ancora, per i suoi occhi, per il suo amore.

Però sapevo bene che questo non sarebbe potuto durare.
Non potevo, non volevo forzre l' anima di Misaki a ricordarsi di me.

E avevo paura.
Paura che presto l' avrei perduto per sempre.


Misaki.sapevo che mi avrebbe ascoltato Koishiteru
Spoiler: show
La differenza sta nel fatto che Koishiteru è più profondo. Diciamo che è come se si votasse del tutto a lui, che dicesse che vuole spendere
il resto della sua vita con lui

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 16/07/2013, 21:05

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Mi prese tra le braccia, alzandosi.
Lex mi sembrò piuttosto euforico.
Come se avesse ricevuto la folgorata piú bella della sua vita.
Non capivo bene, ma...
Lex... cos'hai da essere così euforico? Neanche tre secondi prima sembravi sull' orlo della disperazione più buia...
Mi baciò il collo mordicchiandomi la giugulare.
Non riuscì ad evitare una risatina.
L-Lex, non... dai...
Mi piaceva da impazzire.
Era così tremendamente sexy.
Poi, improvvisamente, si arrabbiò.
Gli avevo appena detto che lo amavo e non potevo pensare a Shiranui?!
E chi ci sta pensando?! dissi un po offeso per nascondere l'imbarazzo.
Doveva aver capito che stavo pensando a qualcuno.
Ma non sapeva chi.
Ci eravamo diretti alla casetta, e Lex aveva assunto un'espressione pensosa, come se l'intero universo dipendesse da lui, da quel momento.
Misaki, koishiteru.
Appena appresi il messaggio, avvampai come un fuoco.
Nascondendo il volto con le mani, gli dissi:
Dovrei essere io a dire queste cose. Non tu.
Baka. dissi timidamente.

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 16/07/2013, 21:44

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Era avvampato, imbarazzato, e così dannatamente carino!
Mi venne da ridere ripensando al nostro passato.
William era sempre stato composto, posato, fiero. Un vero cavaliere, armatura scintillante compresa!
E quando avevamo fatto l'amore per la prima volta i suoi occhi mi avevano trafitto come lame, puri e sinceri. Diretti e che mi leggevano l'anima.

Misaki era completamente l' opposto. Altezzoso, arrogante, snob ma con un' incredibile dolcezza nascosta sotto tutta quella maschera di dolore.
Misaki non mi guardava mai troppo a lungo, soprattutto non mentre faceva sesso con me. Quasi avesse paura, quasi non regesse il mio sguardo.

Che dipendesse dal suo passato? Che fosse William quello incapace di guardare ciò che ero diventato? Come mi ero ridotto?
Non volevo pensarci in un momento simile...

Mi resi comunque piacevolmente conto che Misaki aveva negli occhi la stessa dolcezza di William, la stessa gentilezza, lo stesso cuore sincero.
Nonostante le loro vite così diverse li avessero plasmati, entrambi condividevano la stessa anima, lo stesso spirito che tanto amavo.

Mi sentii uno sciocco per non esserci arivato molto tempo prima. Ero talmente cieco e disperato, disilluso dalla ricerca dell'anima di William che non mi ero minimamente reso conto di averlo già accanto, tra le mie braccia.
Come avevo potuto scambiare il mio desiderio per Misaki per mera ossessione?

Sorridendo aprii la porta, voltandomi verso di lui
Mi. Sa. Ki...Non credi che dovresti essere un pò preoccupato?
In fondo, ho la ferma intenzione di concederti tutto questa volta...
Te lo giuro
sussurrai al suo orecchio implorerai, piangerai per me, ma non mi fermerò. Voglio che il mio nome ti si imprima sulla pelle, voglio che tu sia solo mio! Riempiti di me Misaki! Volgio essere il tuo mondo!

Il dado è tratto, mio diletto.

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 16/07/2013, 22:20

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Il suo sguardo mi trafiggeva.
Quell'argento freddo come il ghiaccio, mi stava facendo avvampare più di ogni altra cosa.
Pre-Preoccupato? Perché mai dovrei essere pre-preoccupato?
Che finta.
Avevo tentato di mantenere il controllo, ma persino gli alberi avevano capito che volevo solo buttarmi addosso a lui e...
no, aspetta... morderlo?
Ma che cazz...
Indietreggiai un poco.
Scusami... solo... un... attimo.
Dissi correndo via come un fulmine.
Mi fermai a poca distanza.
Che diavolo... ?!
Volevo sentirlo dentro di me, ma non parlavo di certo del sangue!
Quanto tempo è che non bevo sangue...?!
Dannazione!
Troppo tempo.
Ed ora che il mio corpo sapeva il sapore del sangue di Lex, non riuscivo a togliermi dalla testa quel dolce e caldo sapore dei quel liquido rosso che, scuro, scendeva e...
MISAKI! rimproverai me stesso.
Non potevo mordere Lex.
Non ora.
Non più.
Ora che lo amavo, non avrei più bevuto il suo sangue.
Costi quel che costi.
Non volevo che fosse "una banca del sangue usa e getta", ed anche se mi avesse pregato in ginocchio, non lo avrei fatto.
Ne andava di me stesso.
Feci due bei respironi.
Tornai da Lex.
Scusa, problemi... personali. dissi con un falso sorriso.
Il suo odore...
Mi eccitava come un matto.
Avrei provato a me stesso che ero più forte di ciò che ero.
Quindi entrai dentro la casetta, e sentii la porta chiudersi.
Che comincino le danze.
Che comincino le torture.
Questa notte chi vivrà?
Trallallero, Trallallà.

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 17/07/2013, 12:15

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Misaki...? Qual' era il problema? Perchè si era nuovamente allontanato da me...
Che fosse ancora bloccato dal ricordo di Shiranui?
Mi rattristai, ma non volevo perdere nemmeno un mometno del tempo che Misaki mi concedeva.

Entrammo.
Cominciai a sbottonargli la divisa. Le mie mani tremavano, faticavo persino a slacciare i bottoni.
Dovevo calmarmi.
Strinsi le mani a pugno, appoggiandole al suo petto.
Lo sentivo alzarsi e abbassarsi, seguendo il ritmo del suo respiro.

Lentamente aprii le mani, appoggiandone i palmi al suo petto ormai nudo, chiudendo gli occhi.

Ero mai stato così incerto? Così insicuro, spaventato quasi?
No, mai.

Sì, invece.


Will... Pensai con un sorriso.
Anche quella volta ero terrorizzato. In fondo non poteva essere altrimenti.
Ero un angelo, e quello andava contro tutto quello in cui credevo!
Ero preoccupato, emozionato, eccitato e sconvolto.
Da me. Da tutto, da William, dalla sua risolutezza.
Ma non avevo la benchè minima intenzione di fermarmi. Volevo quell' uomo, volevo il suo corpoo e il suo cuore.

E anche questa volta non era diverso. Io volevo Misaki, e la paura di ferirlo, di essere l' origine delle sue future sciagure non mi avrebbe fermato.

Io non ero più lo stesso. Ero diverso.
Bene, sarei stato ciò di cui Misaki aveva bisogno.


Sarò la tua bestia , Mi. Sa. Ki!

Raiprii gli occhi, piantando il mio sguardo nel suo.

Senza parlare, finii quello che avevo iniziato, fino a spogliarlo completamente.
Nudo era bellissimo.

Feci qualche passo indietro, sedendomi su una poltroncina lì vicino.


Mi. Sa. Ki! Balla per me.
Eccitami!
Rimasi a fissarlo, divorandolo con lo sguardo.
Volevo vederlo imbarazzato a morte.
Adoravo vederlo imbarazzato!


Da quando sono un dannattissimo sadico? Da un pò, sembrerebbe!

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 17/07/2013, 17:54

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Incominciò a sbottonarmi la camicia.
Le sue mani tremavano, quasi avesse paura.
Chiuse le sue mani a pugno, le sentivo sul mio petto.
Calde. Invitanti.
Will...
Di nuovo lui.
Mi avvolse la rabbia.
No, non rabbia.
Era gelosia, invidia.
Be...Bestia? chiesi con un attimo di esitazione.
Va bene che era un grandissimo stronzo, ma pure io avevo dei limiti!
Non mi rispose, ma invece, mi spogliò completamente.
Voltai la mia testa da un lato, per l'imbarazzo.
Ad occhi chiusi, sentivo che si stava allontanando per andarsi a sedere su una poltroncina li vicino.
Che cosa?! Ballare per te?! Ma sei impazzito?!
gli dissi a metà tra imbarazzo e rabbia.
Io non ballo! Non mi piace e non lo so fare. Punto.
Racattai la giacca e la appallottolai.
Usandola come cuscino, mi sedetti per terra a gambe incrociate, fissandolo.
Io non avrei ballato.
Non importava cosa facesse o dicesse.
IO NON BALLO.
Non mi piaceva ballare.
Lo avevo sempre odiato e lo avevo sempre fatto male.
Anche quando ero umano, ero sempre stato il primo a sapere quando e dove si teneva un ballo.
Generalmente lo sapevo con un anticipo di due mesi, ed in quel tempo, mi allenavo per il ballo.
Lex non poteva minimamente immaginare che tortura era stata imparare a memoria Il Ballarino, la Gagliarda, la Volta o il famigerato Nobiltà di Dame.
Era stato un inferno.
Inconsciamente mi presi la testa tra le mani dal gran che ero terrorizzato da quei ricordi.
Certo, dopo che ero diventato un vampiro tutto si era "messo a posto" dentro di me, stabilità, coerenza, equilibrio...
Ma nulla aveva cancellato i traumi che un povero bambino senza equilibrio per le danze, aveva dovuto sopportare.
Io. Non. Ballo. dissi terrorizzato con la testa ancora tra le mani Chiaro?!

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 17/07/2013, 18:35

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Misaki? Cosa c'è che non va...
Aaaah! Perchè diavolo prendi sempre tutto così alla lettera!


Misaki... Sussurrai, sppostandomi alcune lunghe ciocche di capelli dietro l' orecchio Misaki, che cosa ti impensierisce tanto, uhm? inclinai leggermente la testa di lato, sporgendomi in avanti, come per avvicinarmi a lui Ehi, Micchan! Avanti, non cambierai mai vero? dissi ridendo Non prendere sempre tutto così seriamente!

Ti sto solo chiedendo di muoverti per me
aggiunsi leccandomi le labbra Non ti sto certo chiedendo un ballo da sala!
Vorrei solo che fossi tu a stregarmi con il tuo corpo, muovendoti lentamente verso di me, accarezzandomi con la tua pelle, venendo per me.
sussurrai ogni parola, quasi stessi parlando al suo orecchio.
Ma se tu vuoi, sarò io a muovermi per entrambi... stavo ghignando, chiaramente ghignando, mentre allungavo la mano con il palmo proteso verso di lui Vieni da me, Mi. Sa. Ki...

Kurokage

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da Kurokage » 17/07/2013, 19:15

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Rabbrividendo, alzai la testa.
Avevo la pelle d'oca.
Lo guardai negli occhi, lo sguardo serio.
Ti consiglio di non dire certe cose, se non sai cosa c'è dietro.
Mi alzai lentamente, il tempo che mi serviva per cancellare quei terribili ricordi di una vita fa.
Non pronunciare più la parola... "Ballo"... ok? C'è un trauma, li dietro. E non voglio ricordarlo.
Più quel terrore formato ricordo mi lasciava, più mi ricordavo che cosa ero realmente venuto a fare li.
Mi avvicinai e presi la sua mano.
A gambe aperte, mi sedetti sulle sue, baciandolo.
Lentamente feci scorrere i palmi sul suo petto.
Nelle vene, mi stava ribollendo il sangue.
Il che mi ricordava...
Woooo! Aspetta... Aspetta un attimo! dissi togliendomi da lui e andando nel'angolo più lontano della casetta.
Chino su me stesso, in ginocchio, sentivo i canini che, letteralmente, uccidevano le mie gengive per uscire.
Mi faceva male la bocca.
Quasi non riuscivo a parlare.
Aspetta... aspetta solo un po, va bene?
Tentai di riprendere la calma.
Avevo fame.
Tanta, troppa immensa fame.
MERDA!
Pensai in un impeto di rabbia.
Inspira ed espira, Misaki. Inspira ed espira...
Calma. Andava tutto bene.
Quel mostro non sarebbe saltato fuori.
Ritrovata un po di calma, tornai da Lex.
Scusa, gli dissi ...ma sarebbe meglio se tutto questo terminasse velocemente...
Io.. non lo volevo veramente.
Volevo che tutto andasse piano, volevo poter assaporare ogni secondo, ogni singolo istante.
Ma qualcuno aveva ben altri progetti.
Mi rimisi a sedere su di lui e ripresi a baciarlo.
I suoi capelli tra le mie mani...
Le sue labbra sulle mie...
Era tutto magnifico...
Sentii qualcosa infondo al mio corpo, la dove le gambe si attaccavano.
Qualcosa di prepotente, che spingeva.
Faticavo a tenere il controllo.
Ma dovevo tenerlo.
Io o lui.
E di certo, non volevo fare uscire il mostro proprio davanti gli occhi di Lex...

Avatar utente
KuroiLamb
Utenti attivi
Messaggi: 160
Iscritto il: 25/05/2013, 16:24
Località: Monte Fato_Mordor, presso la compagnia dell'anello

Re: Va dove ti porta... l'ormone?

Messaggio da KuroiLamb » 17/07/2013, 19:31

Immagine
Spoiler: show
Parlato
Pensato
Narrato
Mi stava baciando. Divinamente aggiungerei, ma...
Qualcosa non andava, qualcosa lo turbava.

Afferrandolo delcatamente per le spalle lo scostai da me
Misaki..? chiesi interrogativo Qualcosa non va? E prima che tu dica qualsiasi cosa ti comunico che "Nostobenevatuttobenissimo" non funziona minimamente con me. un dubbio non esattamente piacevole mi assalì
Misaki...senti, se non sei sicuro di tutto questo per me va bene sai? Se non vuoi va bene. Non mi piace legarti a me in questo modo, odio vederti così forzatamente controllato, uhm...
Avvicinandomi a lui, lo baciai sul mento, leccandogli lo zigomo e baciandogli le palpebbre di entrambi gli occhi.
Per Dio, adoravo davvero i suoi occhi...
Dannazione! Gli occhi!
Come avevo fatto a non accorgermene. I suoi occhi erano strani, distanti e allucinati.
Come quelli di un drogato in crisi di astinenza, e certamente non ero io a fargli quest' effetto.
Qualcosa non andava.
E se Misaki stava male, io volevo sapere perchè.
E dovevo fare qualcosa.


Misaki... parlai direttamente al suo orecchio cosa c'è che non va, mon ange?
Se..se hai fame possiamo sempre provvedere. Davvero, non è un problema per me...
ggiunsi con un sorriso, sbottonandomi la camicia e scoprendo il collo.

Rispondi

Torna a “Posti tranquilli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite