Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 30/08/2012, 21:14

Immagine

Codice: Seleziona tutto

SPOILER: HIDE
Narrato
Pensato
Parlato
Arrivata l' ora di educazione fisica usci dall' aula e mi diressi negli spogliatoi per mettermi la tuta e le scarpette e appena fui pronto andai nel campo all' aperto per iniziare a riscaldarmi.

Un' ora dopo gli allenamenti di corsa a ostacoli mi andai a sedere sui gradini del campo con una bottiglietta d' acqua, per riprendermi dalla lunga sudata a cui il mio coach mi aveva sottoposto, in minuto dopo un ragazzo della mia stessa età (età umana) e appena mi si sedette accanto riuscì a mettere bene a fuoco chi era ma questo ragazzo è Kyoichi Masami della classe accanto alla mia, se non sbaglio è uno degli studenti più brillanti della scuola, come mai si sarà seduto accanto a me?.
Appena si sedette accanto a me il mio cuore iniziò a battere senza motivo ma per non restare in silenzio gli domandai:

Ciao, io sono Yuri Michael, ti serve qualcosa?

ma che razza di frase è?! ora penserà che sono uno stupido
Ultima modifica di ByNDBulmina il 13/10/2012, 18:07, modificato 3 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 02/09/2012, 20:04

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
Mi diressi nel cortile, l'ora di matematica era stata alquanto stressante quindi decisi di trovarmi qualche passatempo per svagare un po'.
Notai tra i ragazzi che correvano con la tuta da ginnastica che c'era un ragazzo che spiccava più degli altri: era elegante, veloce e al tempo stesso agile, troppo perfetto nel coordinare i movimenti.

Quando si sedette e iniziò a bere l'acqua pensai "possibile che non mi sia mai accorto di questo ragazzo prima d'ora? è troppo perfettino..le persone come lui non le sopporto" e quindi decisi di stuzzicarlo un po, ma prima che iniziai a parlargli lui si era già accorto di me e mi chiese cosa volessi.

"Sai, ti ho notato..prima.." aspettai qualche momento e poi continuai "Sei davvero aggrazziato..sembri quasi una ragazza..elegante.."
mi avvicinai di più al suo volto e gli fissai i capelli "..e questi tuoi capelli..setosi sotto la luce del sole.."

Lasciai passare qualche secondo per capire come avrebbe potuto reagire, poi distolsi il mio sguardo dal suo viso
"mi dirà di smetterla di scherzare, che non sono divertente, sarà l'ennesimo ragazzo che mi odierà per i miei atteggiamenti ambigui..nella peggiore delle ipotesi mi bagnerà con l'acqua e se ne andrà sbraitando qualcosa.."

Mi venne da sorridere e poco prima di sedermi composto sul mio gradino lo guardai in volto e fui colto da uno strano sussulto..
"è..è..così..carino"
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:29, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 03/09/2012, 15:30

Immagine

Il complimento di Kyoichi mi fece arrossire in modo terribile ma per non essere scortese gli risposi:

Ti...ti ringrazio, nessuno mi aveva mai detto una cosa simile

Gli dissi sempre imbarazzato.Ma il fatto che mi dicesse frasi del genere mi fece pensare non è che questo ragazzo mi stà solo prendendo in giro?, ma invece di chiederglielo gli domandai:

senti come mai mi hai fatto un complimento come quello? non che mi dispiaccia sia chiaro ma.... sembrava che mi stessi parlando come se fossi una ragazza

e dopo quella frase aspettai di ricevere una sua risposta
Ultima modifica di ByNDBulmina il 13/10/2012, 18:08, modificato 2 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 04/09/2012, 1:25

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
Fu strano. Rimasi quasi sbalordito. "Scusami.."
"ma cosa sto dicendo?Mi ha fatto entrare in tilt..perché è gentile con me..sembra davvero diverso.."
"Mi piaci"

Lo dissi, senza pensarci due volte, prima ancora che potessi rendermene conto ero lì a fissare gli occhi di quel ragazzo, a dire quelle parole, "mi piaci"..

"Che diavolo sto facendo, questo ragazzo, mi infastidisce..però..al tempo stesso..mi rende nervoso..non riesco a controllarmi"
Mi alzai di scatto e la luce del sole mi accecò, volsi lo sguardo verso la struttura scolastica e poi dissi "Mi chiamo Kyoichi..Kyoichi Masami..ci vediamo presto.."

Gli diedi le spalle, forse mi aveva detto qualcosa, forse no, non riuscivo più a ragionare. Cosa avrebbe potuto pensare? Che immagine si sarebbe fatto di me dopo quella scenata? Le altre volte era divertente, funzionava sempre così, io li prendevo in giro e loro mi sbraitavano contro, mi dicevano di smetterla, che esageravo, mi dicevano che oltre al mio aspetto sotto non avevo nulla.. Prima mi faceva male sentirmelo dire, ma adesso volevo che me lo dicessero, li portavo al punto di farmi insultare, perchè infondo..io non sono niente oltre al mio bell'aspetto. Doveva succedere anche con Yuri, doveva succedere.. Volevo vedere il suo volto indispettito, volevo che si sbilanciasse, volevo che il suo volto si sporcasse di ribrezzo, mi sarei divertito..come sempre, mi sarei divertito ad aggiungere alla lista anche il viso di questo bel ragazzo tra le smorfie di disappunto che i ragazzi assumono nei miei confronti.. e invece in poco tempo mi ritrovai con le spalle al muro del bagno, con una mano che mi copriva il volto, il respiro forte e il cuore che mi batteva all'impazzata..e una frase, un' unica frase che rimbombava nella mia testa.. "io..voglio toccarlo"
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:29, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 04/09/2012, 13:23

Immagine

Appena quella frase "mi piaci" raggiunse il mio orecchi sentiì il mio cuore partire a mille battiti al secondo; nessuno mi aveva mai detto una cosa simile e persino quando Kyoichi se nè andò rimasi perplesso e mi chiesi non sò perchè ma ho come l' impressione che forse si aspettava una frase differente da quella che gli ho detto? a quel punto decisi di corrergli dietro per chiarire la situazione.

Arrivato nei bagni. dove lo avevo visto correre, mi avvicinai all' entrata quando sentì i suoi versi, questo grazie ai miei sensi di vampiro, il suo cuore batteva forte come il mio e il suo respiro era affannato e quando pronunciò nella sua mente una frase che non mi sarei aspettato:

"io...voglio toccarlo"e il mondo intorno a me divenne silenzioso.

questa situazione stà prendendo una starna piega pensai e non appena sentì la campanella che stava suonando la fine della seconda ora di ginnastica corsi via il più velocemente possibile e mi diressi nel laboratorio per l' ora di musica.
Ultima modifica di ByNDBulmina il 13/10/2012, 18:10, modificato 1 volta in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

"Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 06/09/2012, 17:45

  • Immagine Biblioteca scolastica - Immagini che possono dare l'idea dell'arredamento e della struttura della biblioteca:
Spoiler: show
ImmagineImmagine
Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
Compagno x
Faceva caldo, molto caldo. Ero seduto lì con le gambe a contrasto tra il banco e la mia sedia, guardavo il soffitto mentre cercavo una brezza che potesse rinfrescarmi in quella giornata così afosa.
"Non lo sopporto più questo clima.."
Il mio compagno di banco mi guardò qualche secondo, stava per rispondermi quando la sua attenzione fu spostata da un' altra parte
"Ei non vi avevo visto.." disse e poco dopo mi ritrovai in piedi al suo fianco.

"Perchè diavolo mi hai messo in mezzo..?" bisbigliai verso di lui.
"Non fare il difficile, sono miei amici" si schiarì la voce e poi iniziò "Vi presento il mio compagno di banco, Kyoichi Masami, loro invece sono i ragazzi di cui ti parlavo prima, frequentano il mio stesso corso" "Quando me ne avresti dovuto parlare? Prima? Ma se non ci siamo scambiati neanche una parola fino ad or.." Mi diede un colpo all'addome e poi riprese a parlare amichevolmente con gli altri. Un suo sguardo mi fece capire che l'avevo fatto imbarazzare per la frase precedente..sorrisi, mi divertiva la situazione.

Passarono un paio di minuti, sbadigliai e guardai fuori dalla finestra "Neanche un filo d'aria..uff.." così presi posto al banco con tutti gli altri, mi sedetti come sempre, gambe a contrasto con la sedia e il legno del tavolo, ma nel fare questo movimento urtai il ragazzo seduto alla mia sinistra.
"Che nervi questa situazione, stavo tanto comodo lì da solo..l'ho colpito sul fianco, gli avrò fatto male?" Mi chinai verso il ragazzo che per colpa del mio colpo aveva abbassato la testa, con le braccia attorno al punto che gli avevo urtato "Ei..va tutto bene..?" il ragazzo non mi rispose. Gli misi una mano sulla schiena, avvicinai il mio volto al suo orecchio e cercai di scuoterlo "Scusami..non l'ho fatto apposta..ti ho fatto male?"
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:26, modificato 2 volte in totale.

Aiwel

Re: Il primo incontro tra Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 07/09/2012, 2:12

La storia continua con "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 07/09/2012, 17:43

Immagine

Appena alzai la testa il mio sguardo stupito si incontrò con quello di Kyoichi che cosa ci fà lui qui!? dopo qualla volta non ci eravamo più visti perche doveva succedere proprio ora? ma per non fare la figura dell' imbambolato gli risposi:

no nessun problema anzi dovrei essere io a scusarmi per non essermi subito alzato

ero terribilmente nervoso da quando avevo sentito quella frase nel bagno ho sempre eitato di incrociarlo per non sentirmi ancora più a disagio, ma ora non potevo scappare come uno sciocco, anzi mi alzai gli porsi la mano:

credo sia il caso di ricominciare da capo, io sono Yuri Michael della IV C, piacere di fare la tua conoscenza
Ultima modifica di ByNDBulmina il 13/10/2012, 18:11, modificato 1 volta in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 08/09/2012, 15:15

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
La sua voce..aveva ancora la testa china quando mi rispose.
"è..Yuri.." pensai, avevo ancora la mano sulla sua schiena. Non riuscivo a muoverla da lì, dopo essersi alzato si ripresentò ed io esitai un po' prima di risponderli. In quel momento non capivo ancora perchè la sua presenza mi faceva quell'effetto "Kyoichi Masami..IV D.." dissi infine.
Non riuscivo a pensare ad altro se non che la mia mano fosse lì, riuscivo a sentire il calore della sua pelle attraverso il tessuto della divisa scolastica
"La sua pelle chiara, sarebbe stata morbida al tatto? che profumo potrebbe avere..la sua pelle.."
Questi pensieri così improvvisi mi fecero arrossire e con uno scatto indietreggiai la mano sullo schienale della sedia di Yuri, la mia mano destra mi copriva il volto dal naso in giù e per qualche istante voltai il viso nella parte opposta a dove stava lui.
"Spero che non abbia capito nulla"
"Come mai ti trovi qui..?" Dissi io, con lo sguardo rivolto da tutt'altra parte. Era una di quelle frasi di circostanza, speravo che fare un discorso come tanti mi potesse aiutare a sentirmi più a mio agio. Quindi aspettai una sua risposta..
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:26, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 09/09/2012, 17:26

Immagine

Dal volto della sua espressione che cercava di nascondere gli risposi:

stavo cercando dei libri di musica settecentesca così da scegliere un brano da suonare alla festa della scuola, sai io faccio parte del club di musica e suono il violino, pere questo mi trovo qui

credo che la mia spiegazione gli sarà sembrata banale, ma dovevo rispondergli altrimenti penserà che lo abbi seguito, quando invece sono qui per puro caso, a quel punto gli chiesi:

e tu come mai sei qui Kyoichi, stai studiando o sei qui per svago?

e da lì attesi una sua risposta
Ultima modifica di ByNDBulmina il 13/10/2012, 18:12, modificato 1 volta in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 10/09/2012, 15:57

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
"Sa suonare il violino?" In quel momento fissai le sue mani e notai che erano eleganti e con delle dita affusolate
"graziose.." pensai, e quando mi chiese il motivo per cui fossi lì risposi senza pensarci:

"In realtà non volevo venirci, stavo così bene..ehm.." Mi bloccai. Volevo dargli un impressione diversa di me, non volevo apparire come il solito ragazzo svampito. Osservai la libreria alle nostre spalle e dopo essermi schiarito la voce aggiunsi:
"Credo che prenderò un vecchio libro che sto cercando da tanto.." Mi alzai e raggiunsi uno degli scaffali lontani e iniziai a cercare.

"Yuri..ha qualcosa che mi attrae..ma perchè..? è un ragazzo..eppure.." guardai la mia mano sinistra, la stessa mano che qualche minuto prima era appoggiata sulla schiena di Yuri
"..non riesco a tenerla ferma.." mi voltai..speravo mi avesse seguito.. il sole che proveniva dalla finestra alle mie spalle mi aveva accecato lievemente, vidi qualcuno dietro di me ma non capii chi fosse per qualche istante..
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:27, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 10/09/2012, 21:46

Immagine

volevo parlargli per cercare di capire perché gli interessavo così tanto....dopo tutto eravamo entrambi uomini un attrazione del genere sarebbe sembrata bizzarra agli occhi della gente, comunque non potevo chiederglielo così mi alzai dal mio posto, mi diressi verso il suo stesso scaffale e tirai fuori un libro a caso; poi girai il mio viso verso il suo e mentre ci guardavamo negli occhi senza accorgercene ci sfiorammo le mani, in quel momento sentì un brivido corrermi lungo tutta la schiena che cos'è questa sensazione...non riesco a capire? e mentre nella mia mente cercavo di focalizzare la situazione improvvisamente sentì dentro di me un irresistibile desiderio di sangue che mi diceva:

forza attaccati al suo collo, lo sai anche tu che è un desiderio irresistibile

A quel punto tolsi la mia mano dalla sua presi a caso un libro dallo scaffale e il resto della mia borsa firmai il permesso per far uscire il libro dalla biblioteca e corsi fuori dalla stanza il più velocemente possibile; e mentre correvo mi accorsi che Kyoichi era uscito dalla biblioteca e mi stava fissando perplesso. non devo guardarlo, altrimenti questa sete che non avevo mai provato mi assalirà.
Ultima modifica di ByNDBulmina il 26/10/2012, 15:16, modificato 2 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 11/09/2012, 1:02

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
Rimasi immobile a fissarlo mentre correva nei corridoi. Lo dovevo raggiungere, dovevo parlargli.
"Merda, sicuramente avrà notato che mi fa uno strano effetto, devo farli capire il contrario.." Iniziai a correre verso di lui, arrivai sulla rampa di scale e provai a chiamarlo "Ei Yuri aspetta un secondo"

Non mi sentì e continuai a seguirlo "Cavoli, chissà quanto si sarà sentito disgustato, lo stavo trattando come se fosse una ragazza, cercavo di provarci con lui..che diavolo mi passa per la testa.." Questi pensieri mi avevano fatto agitare tanto da riuscire a raggiungere Yuri.

Eravamo in uno dei corridoi vicino al cortile della scuola, alle spalle dell'entrata principale. Lo presi da un braccio e quando si fermò lo guardai dritto negli occhi

"Mi dispiace, non voglio importunarti, so che non sembravo tanto normale, ma ho questo atteggiamento quando parlo con delle nuove persone.." Avevo ancora in pugno il braccio di Yuri
"..mi dispiace davvero, io non volevo che tu.." Lo guardai meglio in volto, sembrava non si stesse sentendo bene..

"Yu..Yuri..?" i suoi occhi erano strani..sembravano quasi più scuri. Mi avvicinai di più, gli appoggiai d'istinto la mia mano sulla sua fronte "Hai la febbre?"
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:27, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 11/09/2012, 13:43

Immagine

Appena mi appoggiò la mano sulla fronte gli appoggia le mani sul petto e lo spinsi forte notando nel suo sguardo un espressione che indicava stupore e perplessità, io gli dissi:

scu...scusami non è nulla e solo che.....

non so che scusa inventarmi, non posso di certo dirgli che sono un mezzo-vampiro, mi prenderebbe per pazzo devo inventarmi qualcosa

la verità e che appena ti ho guardato negli occhi mi hai ricordato mio padre e questo pensiero mi ha messo addosso una grande tristezza dato che sia lui che mia madre sono morti in un incendio tempo fa quando vivevamo ancora in Inghilterra e questa la ragione per cui sono scappato. tutto ciò non ha niente a che vedere con te Kyoichi

Finita la spiegazione mi voltai per andarmene ma subito dopo le braccia di Kyoichi avvolgermi il petto e in quel momento mi sentì starno; tutti i rumori attorno a me si zittirono e sentì dentro di me cresce un calore che non sentivo da ben 300 anni che cos'è questa sensazione? non provavo un calore simile da quando i miei genitori sono morti perché adesso la provo proprio con lui?
Ultima modifica di ByNDBulmina il 26/10/2012, 15:16, modificato 2 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 11/09/2012, 14:31

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
Dopo quelle parole si voltò e iniziò a camminare.
"Se guardarmi significa rattristarti.." lo abbracciai e posai la mia testa sulla sua schiena "..chiudi gli occhi..sarò qui, quando li riaprirai.."

Lo stringevo a me, il suo corpo esile e inerme mi intenerì.. "questo ragazzo, che neanche conosco..mi ha detto delle cose così..personali.."
Il tempo sembrava essersi fermato, il profumo dei suoi capelli mi ricordava un qualche tipo di fiore invernale, freddo e al tempo stesso pieno di emozioni..
"..forse..si fida di me..?"
Ultima modifica di Aiwel il 13/09/2012, 3:28, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da ByNDBulmina » 11/09/2012, 18:07

Immagine

Quell' abbraccio mi fece sentire protetto e amato questa sensazione era da quando ero piccolo che non provavo una sensazione così

T.ti....ti ringrazio Kyoichi, sai è da quando sono morti i miei genitori che non provavo più questa sensazione di calore

L' avergli detto quelle parole mi creava imbarazzo ma al tempo stesso mi faceva sentire più felice e in armonia con il mondo che mi circondava, ma al tempo stesso sentì di nuovo qualla voce diabolica parlarmi in testa:

avanti che aspetti? mordilo è la tua occasione, se anche tu vuoi che lui ti sia sempre vicino fallo diventare come te così ne il tempo né l' età potranno separarvi. Forza, mordilo, mordilo!

alla fine mi liberai dal suo abbraccio lo guardai negli occhi e gli dissi:

senti Kyoichi ti ringrazio per quello che stai facendo per me, ma se non ti dispiace ora dovrei scappare a casa

Nel frattempo tirai fuori un foglietto dallo zaino ci scrissi sopra il mio numero di telefono e glielo diedi e poi corsi via verso il cancello della scuola perché ho questa sete improvvisa?! non capisco se sia dovuto alla sua presenza ma ad ogni modo non lo morderò mai, piuttosto che allungare i denti su di lui preferirei morire
Ultima modifica di ByNDBulmina il 26/10/2012, 15:17, modificato 3 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: "Era stato il suo sguardo.." - Kyoichi e Yuri

Messaggio da Aiwel » 12/09/2012, 4:16

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Messaggio
Dopo che se ne andò mi chiesi a lungo quale potesse essere il motivo per cui mi avesse dato il suo numero.
Camminai fino a casa con la testa piena di domande alle quali non riuscivo a trovare una risposta

"Yuri era molto agitato..se lo chiamassi subito.." avevo paura di infastidirlo.. "Diamine, quando mai sono stato così insicuro?
Cavoli devo comportarmi normalmente, va bene lo trovo carino..forse mi piace..un po' tanto..ma non è questo il punto! Era triste forse e davvero tanto agitato..certo, non ci conosciamo più di tanto..ma forse non ha molti amici con cui parlare dei suoi problemi..e poi..mi ha lasciato il suo numero..io.."

Mentre questi pensieri assalivano la mia mente inviai un messaggio a Yuri:

16:37 pm to: Yuri
Sono Kyoichi.
Spero che tu stia bene.
Se hai bisogno di qualsiasi cosa
questo è il mio numero.


"Era stato il suo sguardo.." pensai. Si, non vi erano dubbi..era stato il suo sguardo ad avermi attirato sin dall'inizio, non la sua atleticità, non il suo modo elegante di parlare, non i suoi capelli o le sue mani..
Era stato il suo sguardo. E io, in quel momento, avrei fatto di tutto pur di rivederlo.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Kyoichi e Yuri - La liberazione di un grande dolore

Messaggio da ByNDBulmina » 12/09/2012, 9:55

Immagine

Erano già passati due giorni da quando Kyoichi mi aveva mandato quel messaggio, volevo rispondergli perché forse era arrivata l' ora di liberarmi da quel triste peso che portavo sulle spalle ormai da 300 anni cosi decisi di rispondergli:

Kyoichi a.m. 09:00
Kyoichi, sono Yuri, forse hai ragione
ho bisogno di qualcuno con cui parlare.
Ci vediamo questo pomeriggio
dopo le lezioni sul tetto della scuola.
Yuri


Dopo aver mandato quel messaggio mi alzai e scesi in laboratorio per fare economia domestica. non sò se ho fatto bene a mandargli quell' sms ma con qualcuno devo pur parlare e lui forse p l' unico disposto ad ascoltarmi.
Ultima modifica di ByNDBulmina il 13/10/2012, 18:17, modificato 3 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Aiwel

Re: Kyoichi e Yuri - La liberazione di un grande dolore

Messaggio da Aiwel » 13/09/2012, 3:25

Immagine
Spoiler: show
Narrato
Pensato
Parlato
Compagno Nakao
Quel giorno, quando mi arrivò il messaggio, successe qualcosa di inaspettato.

"Oi, Masami!"
"Non ti conosco, non chiamarmi mai più per nome"
"Waaah, Kyo-chan, mi tratti sempre male!" disse Nakao il mio compagno di banco. "Entra anche tu!"
"Non se ne parla" Nakao si stese sul banco, sbuffò "Eppure, dicono che sei così bravo.."
"Ti ho già detto di no, non voglio" Si voltò verso di me "Ma perchè, qual'è il problema?!" Mi alzai di scatto dal mio banco "La vuoi smettere? Sei assillante!" Mentre uscivo dalla classe sentivo Nakao che continuava a lamentarsi. Forse avevo esagerato un po'..

Erano quasi le 08:30 del mattino, quel giorno stetti quasi tutta la mattinata in giro per la struttura scolastica, mi comportavo in quel modo ogni volta che avevamo assemblea. Andai nella sala ricreazione a piano terra e mi presi qualcosa da bere alle macchinette
"Quel Nakao sa davvero come farmi innervosire!" Iniziai a bere il mio latte al cioccolato dopo essermi accertato che sulla lattina non vi erano troppe ammaccature "Non posso entrare nel club di basket, non ci riesco.."
Mi appoggiai al davanzale di una delle finestre della sala e continuai a sorseggiare la bibita guardando sporadicamente il cortile scolastico.
"Dopo ciò che è successo non dovrei neanche comportarmi in quel modo con Yuri, non posso rischiare..Infondo..sono passati già due giorni.."
Accartocciai la lattina e la buttai nel cestino. Sorrisi all'idea di aver fatto un canestro con così tanta disinvoltura
"Allora è proprio qualcosa che non posso evitare, ah?"

Di spalle mi appoggiai al davanzale e con i gomiti che mi sorreggevano iniziai a fissare le nuvole "Questa brezza mattutina..quanto mi piace" chiusi gli occhi ma dopo qualche istante li dovetti riaprire.
"Sul tetto dopo le lezioni quindi?"
Non sapevo come mi sarei dovuto comportare con lui..
Yuri aveva bisogno di me..Yuri aveva bisogno..di me? Cosa potevo dargli io? "Io..sono..così..vuoto.."

to: Yuri - 09:13 am
Per me va bene.
Oggi le mie lezioni
finiscono alle 2 e mezzo.
Ti aspetto lì.
Kyo


In quel momento, provai per la prima volta compassione per me stesso.

Avatar utente
ByNDBulmina
Utenti attivi
Messaggi: 398
Iscritto il: 15/04/2012, 21:37
Località: Potenza
Contatta:

Re: Kyoichi e Yuri - La liberazione di un grande dolore

Messaggio da ByNDBulmina » 13/09/2012, 9:52

Immagine

Arrivati alla fine delle lezione uscì velocemente dal' aula di Musica ma prima che potessi raggiungere le scale sentì un braccio che mi bloccò, mi girai e notai che quello che mi aveva fermato era Toichi-sempai, il presidente del consiglio studentesco, chissà cosa voleva da me:

Toichi-sempai che cosa c'è?Per quale motivo mi ha fermato?

Il presidente mi rispose con tono deciso prendendomi entrambe le mani:

Michael vorrei che entrassi a far parte del consiglio studentesco come vice-presidente!

A quella richiesta rimasi un pò confuso:

scusi non capisco perché proprio io? ci sono centinaia di studenti molto più adatti a ricoprire quella carica e poi io.....

Non feci nemmeno in tempo a finire la frase che lui mi cominciò a stringere sempre di più entrambe le mani e mi implorò:

Ti prego tu sei uno dei migliori studenti di questa scuola, sei bello, intelligente e poi sei sia un atleta che un musicista provetto sei la persona più adatta che può stare al mio fianco!

questa situazione stà diventando assurda, non ho altra scelta dovrò ricorrere ai miei poteri anche se non voglio e da lì mentre mi concentravo per usare i miei potere di persuasione gli diedi unarisposta:

mi dispiace Toichi-sempai ma non sono interessato chiedi a qualcun' altro, va bene?

E lui imbambolato accennò di sì poi lo liberai dal mio controllo e corsi subito su per le scale sul tetto. Appena arrivai Kyoichi era gia qui e io mi scusai:

scusa per il ritardo sono stato fermato dal Toichi-sempai e solo adesso mi sono liberato
Ultima modifica di ByNDBulmina il 19/10/2012, 16:40, modificato 4 volte in totale.
ImmagineImmagineImmagine

Rispondi

Torna a “Palestre”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti